La baby gang è stata arrestata dalla Polizia

NAPOLI – Gli agenti dei Commissariati di Polizia “S. Ferdinando” e “Montecalvario”, nonché i poliziotti della sezione Volanti dell’U.P.G., nella notte, hanno arrestato 4 adolescenti, facenti parte di una baby-gang, perché responsabili, in concorso tra loro, del reato di rapina aggravata nei confronti di due ragazze di 19 e 20 anni. Cinque giovani, tutti di età compresa tra i 15 ed i 18 anni, giunti a bordo di scooter in Via Chiaia, angolo Via Gradoni di Chiaia, poco dopo l’una di stanotte, con la tecnica del “branco” hanno accerchiato due ragazze che stavano rincasando, impossessandosi con violenza delle loro borse.

 

L’AGGRESSIONE – Nella circostanza, una delle vittime, dopo essere stata strattonata, cadeva a terra riportando contusioni guaribili in 7 giorni. I tre materiali rapinatori, una volta portato a termine il colpo, si dileguavano con gli altri 2 complici che li attendevano in sella ad altrettanti scooter. Gli agenti della sezione volanti del Commissariato di Polizia “S. Ferdinando”, poco dopo l’una e trenta, nel corso dei normali servizi di prevenzione, hanno notato 4 giovani. Avendo appreso, proprio in quel frangente, che il Centro Operativo della Questura, stava diramando alle varie pattuglie della Polizia dislocate sul territorio, la notizia di una rapina avvenuta in zona, hanno proceduto ad un controllo. I poliziotti, al fine di accertare se i 4 si fossero resi responsabili della rapina ai danni delle due giovani donne, li hanno condotti in ufficio.

 

RINTRACCIATI E ARRESTATI – Non emergendo elementi a loro carico, circa eventuali responsabilità di partecipazione alla commissione del reato, le indagini si sono concentrate nei confronti di giovani residenti nella zona. L’intensa attività d’indagine svolta dai poliziotti, in sinergia tra agenti che operano costantemente per il controllo del territorio, ha consentito in tempi brevi all’identificazione dell’intero “branco”. A.P. di 15 anni, S. G. di 16 anni, entrambi con pregiudizi di Polizia, G.B. di 16 anni, figlio di un noto pregiudicato, sono stati arrestati e condotti al Centro di Prima Accoglienza dei Colli Aminei. Gli agenti hanno anche arrestato F.J.M, 18enne da pochi mesi, conducendolo al Carcere di Poggioreale. I 4 sono stati riconosciuti dalle vittime, senza ombra di dubbio, quali responsabili della rapina. Un quinto giovane facente parte della baby-gang è attivamente ricercato. Recuperata parte della refurtiva.