POZZUOLI – Dalle prossime settimane la sanità campana potrà contare sul ritorno di un grande professionista: Felice Pirozzi. Allievo di Franco Corcione, Pirozzi ha scelto di tornare in Campania come primario del reparto di Chirurgia dell’Ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, concorrendo alla selezione indetta dall’ASL Napoli 2 Nord. La scelta del dottor Pirozzi assume un significato di grande rilievo per il Santa Maria delle Grazie, considerato che questi dal 2016 già ricopriva l’incarico di primario in Puglia, presso l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Addominale dell’IRCSS Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, una delle strutture più prestigiose del Mezzogiorno, fondata nel 1956 da Padre Pio. Nel suo curriculum il dottor Pirozzi può annoverare circa 4000 interventi, la maggior parte dei quali eseguiti con tecniche di chirurgia mini-invasiva o robotica.

MASSIMO ESPERTO – Ha detto il dottor Felice Pirozzi: «La scelta di tornare a lavorare in Campania è perfettamente in linea col mio percorso professionale. Conosco bene l’ospedale di Pozzuoli, mi è noto il grande valore di molti professionisti del Santa Maria delle Grazie e sono certo che vi siano le condizioni per lavorare bene e far crescere al meglio il reparto di chirurgia. L’obiettivo sul medio periodo deve essere quello di aumentare la numerosità, la complessità e la qualità degli interventi, così da ridurre la migrazione dei pazienti fuori ASL e fuori Regione e diventare. Sul lungo periodo dobbiamo diventare un centro di riferimento, capace di attirare pazienti provenienti da altri territori.» In virtù della sua grande esperienza nella chirurgia robotica, il dottor Pirozzi ha ricoperto incarichi nella Società Italiana di Chirurgia Oncologica e nell’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani, ha preso parte in qualità di relatore a decine di congressi di rilievo internazionale ed è autore di moltissime pubblicazioni scientifiche edite a stampa, di cui molte su riviste internazionali quali Coelio-Chirurgie, Surgical Endoscopy, Hernia, Journal de Chirurgie.