Un posto di blocco dei carabinieri (foto dalla rete)

QUARTO/POZZUOLI – Escalation criminale nei Campi Flegrei. Un carabiniere è stato investito a un posto di blocco da ladri d’auto, mentre a poca distanza un maresciallo veniva aggredito da un’automobilista ubriaco. Notte di follia e violenza a Quarto, tre in tutto le persone arrestate. I militari feriti sono entrambi in servizio presso la Tenenza di Quarto.

INVESTITO CARABINIERE NELLA NOTTE – Accade nella notte tra venerdì e sabato, con i militari impegnati nei controlli contro la movida selvaggia come tutti i fine settimana. Primo teatro della follia è via Viticella, dove due malviventi a bordo di una “Smart” non si fermano all’alt dei carabinieri. Alla vista di quest’ultimi i due tentano la fuga investendo un carabiniere. Ferito il militare, in servizio presso la Tenenza di Quarto con i colleghi di pattuglia riusciva comunque a mettersi all’ inseguimento dei malviventi, bloccandoli.

la Tenenza dei Carabinieri di Quarto

AUTO RUBATA E DUE ARRESTI – Da successivi controlli emergeva che l’auto sulla quale viaggiavano i due era stata rubata poco prima a Pozzuoli ad un 32enne di Marano di Napoli. Sottoposti a perquisizione venivano anche trovati in possesso di chiavi alterate ed arnesi utilizzati per lo scasso, che venivano sequestrati. G. D. M., 36 anni e A. B., 31 anni, entrambi residenti in via De Gasperi a Quarto e già noti alle forze dell’ordine venivano così  arrestati per furto aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

MILITARE FERITO – Fortunatamente le condizioni del militare investito non erano particolarmente gravi. Nell’impatto l’uomo riportava  un trauma contusivo al piede ed al ginocchio destro, un trauma testicolare e un trauma cranico. Ferite ritenute guaribili in 15 giorni dai sanitari dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli dove veniva trasportato dopo essere stato soccorso.

MARESCIALLO AGGREDITO DA AUTOMOBILISTA UBRIACO – Nel frattempo a poche centinaia di metri di distanza si registrava un altro grave episodio di violenza ai danni di un militare. In via Campana un automobilista, fermato ad un posto di blocco rifiutava l’alcooltest andando in escandescenze contro un maresciallo dei carabinieri. L’uomo, in evidente stato di ebbrezza aggrediva il militare, un 36enne anche lui in servizio presso la Tenenza di Quarto. L’aggressore, G. L., 47 anni, si scagliava con calci e pugni contro il maresciallo, spezzandogli un dito del piede. Il militare veniva trasportato presso il nosocomio puteolano: per lui una prognosi di 20 giorni. Mentre l’automobilista veniva arrestato per lesioni a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza.

IL MESE SCORSO CARABINIERI AGGREDITI – A Cuma 2 carabinieri furono aggrediti da 3 giovani di ritorno da una serata trascorsa in una delle discoteche della zona.

GENNARO DEL GIUDICE
[email protected]