Alle spalle delle giocatrici la tribuna, che amplia la capienza del Pala Errico

 POZZUOLI – “La certificazione dell’agibilità del Pala Errico è compito del Corpo del Vigili del Fuoco, non del Comune di Pozzuoli” è perentorio il dottor Antonio Arca funzionario dell’ufficio servizi sportivi del comune di Pozzuoli sulla questione agibilità palazzetto di via Vigna “Sono stati fatti lavori all’interno della struttura ed ora bisogna avere l’agibilità antincendio per la nuova capienza. Per ora il Pala Errico è agibile per 250 posti”.

IL DUBBIO –  Come è stato possibile allora disputare le due partite contro Cagliari e Taranto? “Noi abbiamo firmato l’autorizzazione a giocare per la capienza di 250 posti (la capienza prima dei lavori ndr), poi per quello che succede tra la lega ed il club noi non ci entriamo. Il Sindaco non ha nelle sue competenze quella di derogare agibilità ed escludo che Magliulo lo abbia mai fatto”.

LA PERIZIA –  Pare  inoltre che la situazione sia dissimile dal caso “Conte” – “Per lo stadio Domenico Conte era scaduta la certificazione antincendio, quindi occorreva rinnovarla, è passato del tempo solo perché nell’organico del Comune di Pozzuoli non c’è più nessun tecnico che abbia l’abilitazione a perizie del genere, quindi abbiamo aspettato che si sbloccasse il budget per incaricare la perizia da consegnare ai vigili del fuoco. La SS Pallacanestro Pozzuoli invece ha fatto richiesta dei lavori di ampliamento e gli è stato concesso dall’ufficio competente, già nel progetto ci doveva essere questa perizia che poi successivamente andava rifatta a lavori ultimati”. I lavori fatti dalla società verranno comunque rimborsati attraverso i canoni di fitto dell’impianto dal Comune di Pozzuoli. E  pare che nelle ultime ore si sia provveduto, da parte della società, a periziare l’impianto. Perizia che dovrebbe essere già nella mani del corpo del Vigili del Fuoco, che dovranno a questo punto concedere l’agibilità del Pala Errico.

AG