VOLLA – Missione compiuta. Il Rione Terra Pozzuoli Volley fa la voce grossa anche sul campo del Volla, si impone per 3 set a 0 (14-25; 12-25; 16-25) e, complice la sconfitta del Victoria Marano, principale inseguitrice dei flegrei, per mano dell’Ischia, può finalmente festeggiare l’accesso alle semifinali. Per la squadra di coach Costantino Cirillo obiettivo centrato con due giornate ancora da giocare della fase playoff, due giornate che, tuttavia, saranno decisive, dando anche uno sguardo agli altri mini gironi, per gli accoppiamenti delle semifinali; si torna a giocare nel fortino del “PalaErrico”, sotto dunque con Ischia e Marano per le ultime due.

SI VOLA IN SEMIFINALE – Dopo l’ottimo secondo posto della prima fase e la conquista della Coppa Campania, un’altra soddisfazione per il sodalizio puteolano in una stagione che per certi versi doveva essere l’anno zero dopo l’infausta esperienza in B dell’annata scorsa ma che poi si è trasformata, partita dopo partita, vittoria dopo vittoria, in un’esaltante cammino. Artefice di tutto, il patron Giovanni Coratella che, affiancato dal sapiente Giuseppe Palma, ha costruito e modellato una squadra giovane ma di talento che a questo punto non vuole precludersi niente.

PROGETTO VINCENTE – Dietro tutto questo, un progetto vincente, che abbraccia il sociale e che gode anche del sostegno di Sergio Di Bonito, imprenditore puteolano che da tre anni ha deciso di legare il suo brand “Rione Terra” alla pallavolo: «Questi ragazzi stanno facendo grandi cose, a suon di vittorie stanno dando lustro alla città di Pozzuoli – spiega il presidente onorario – la conquista della Coppa Campania al “PalaErrico” è stato un qualcosa di molto emozionante. Al di là dei trofei e delle vittorie però c’è un progetto importante, un progetto con basi solide che punta a coinvolgere sempre più ragazzi e bambini. La scelta di legare il nome di un luogo storico della città qual è il Rione Terra a questa società si è rivelata vincente. Grandi meriti a Giovanni Coratella e al suo staff che con competenza, professionalità e programmazione stanno crescendo di anno in anno e se queste sono le basi ritengo che il meglio debba ancora venire. Continuiamo così, faccio un grande in bocca al lupo ai ragazzi per queste ultime due partite di playoff e per la semifinale».