MONTE DI PROCIDA– A cosa potrebbe servire una scatola per gelati in polistirolo, degli elastici comuni ed il bordo di una cassetta per la frutta in legno? Servono a costruire la “scatulera”, uno strumento musicale che ricorda la sanza e la cora africana. Questo è solo uno degli esempi di un nuovo modo di fare musica che quest’estate arriverà anche nel più piccolo comune dei Campi Flegrei. Allianz Bank Fa, sponsor ufficiale dei giochi Vivi l’Estate, ha infatti promosso la seconda edizione del premio TEAM “I migliori scelgono i migliori”. Nel corso della serata del 29 luglio, ad Acquamorta sarà premiato Maurizio Capone dei Bungt e Bangt che racconterà il suo modo geniale di fare musica con strumenti riciclati, realizzati cioè con materiali di scarto.

La copertina del singolo "Il ballo del PorPonPof

L’ARTISTA– Arrivano direttamente dal Giffoni Film Festival le note de “Il Ballo del PorPonPof” di Maurizio Capone, l’eco-ballo come lo ha definito lo stesso autore. Tutela dell’ambiente e denuncia dell’inquinamento in tutte le sue forme: questi i temi trattati nel nuovo singolo destinato a diventare un tormentone. “Capone & BungtBangt e questa mia passione, credo nascano dalle mani di mia nonna che costruiva per suo diletto bambole con oggetti che normalmente sarebbero finiti nella pattumiera: la retina delle patate come vestito, quella del caciocavallo come sottoveste, gli orecchini con gli anelli dei portachiavi e il velo realizzato con l’organza delle bomboniere. Molto elegante, ma soprattutto a costo zero- si legge nella pagina web del gruppo– Considerando anche che nella mia infanzia, per costruire oggetti, ho sempre dovuto adattare attrezzi improbabili, sperimentando ogni genere di “arrangiamento creativo”. Crescendo, ho potuto fondere tutte le mie capacità in un unico progetto (devo onorare la musica, lei mi ha suggerito questo percorso). Nel 1999 sono ripartito da zero mettendo in piedi una megaband non convenzionale, con strumenti da creare e inventare, per dar vita a suoni e musiche vergini, dal sound unico”. Ed è così che coperchi, pezzi di lamiera, parquet e barattoli di marmellata trovano nuova vita nelle mani de i C&BB che hanno fatto del riciclo creativo la propria filosofia di vita apprezzata particolarmente anche da Jovanotti che ha conosciuto la band napoletana in occasione del Giffoni Film Festival 2011.

I GIOCHI A MONTE DI PROCIDA–  Ognuna delle  sette squadre coinvolte nei Giochi Vivi l’Estate si è impegnata nell’interpretare un ballo sulla canzone ecologista di Maurizio Capone Bungt e Bangt. Inoltre, per approfondire le tematiche dell’ambiente e dell’ecosostenibilità si è deciso di  assegnare anche un premio alla squadra ad “Impatto Zero“, vale a dire la squadra che ha utilizzato al meglio materiali riciclati e biodegradabili impattando al mimino durante tutto il periodo dei giochi. Una splendida campagna di sensibilizzazione attraverso il divertimento che vede coinvolti circa 500 giovani che con balli, musiche e canzoni hanno richiamato l’attenzione sul tema della tutela ambientale.

ANNARITA COSTAGLIOLA
[email protected]