La vitamina "C" contro stress e raffreddore

SALUTE – Le sue capacità antiossidanti sono ormai note, come le sue potenzialità contro l’influenza ed il raffreddore. Parliamo della “Vitamina C” nota anche come Acido Ascorbico. Recentissimi studi hanno anche messo in evidenza le capacità anti stress di questa notissima vitamina idrosolubile (cioè capace di essere assorbita dal nostro organismo con l’acqua anche lontano dai pasti, a differenza delle vitamine liposolubili, come la A e la E, che necessitano di un pasto grasso per essere ben assorbite).

LO STUDIO – Un gruppo di scienziati dell’Università di Helsinki ha studiato un campione di persone affette da stress cronico alle quali e’ stata data una quantità costante giornaliera di Acido Ascorbico, fino ad oltre un grammo al giorno. Si e’ notato che queste persone oltre a vedere diminuito lo stress (naturalmente grazie alle capacità anti radicali liberi ed anti- invecchiamento della Vitamina C) si sono ammalati molto di meno di influenza e raffreddore, fino al 50% in meno (questo a sottolineare le proprietà antivirali della vitamina, che promuove le capacità naturali di difesa del nostro corpo, fungendo appunto da immunostimolante). Inoltre la vitamina C ha ridotto la durata del raffreddore.

CONSIGLIO – almeno un grammo al giorno di Vitamina C slow-release (a lento rilascio) al giorno per atleti, fumatori e per chi ha una vita molto stressata, 500 mg per tutti gli altri. L’eccesso di vitamina C assunta viene eliminata con le urine e pochi sono gli effetti collaterali (rari casi di calcolosi). La Vitamina C, di cui sono ricchissimi la rosa canina, gli agrumi, il kiwi, le verdure, gli ortaggi e la frutta in genere viene meglio assorbita ed è più potente il suo effetto se è unita ai bioflavonoidi noti anche come Vitamina C2 (rutina, esperidina, quercetina e via dicendo). La Vitamina C ha grosse potenzialità anticancro e anti malattie degenerative e gli studi al riguardo continuano in tutte le università del mondo.

DOTTOR ROSARIO PORZIO