Treno della linea Circumflegrea fermo alla stazione di Licola

POZZUOLI– Per ora a vincere sono stati i cittadini, il popolo della rete e i 4 sindaci dei 4 comuni flegrei.  “Non cambieranno né gli orari e né il numero delle corse della Cumana e della Circumflegrea”. A rafforzare la decisione di “congelare” i tagli da parte dell’azienda sono proprio i sindaci, a seguito dell’incontro tenutosi ieri negli uffici del Comune di Pozzuoli con i dirigenti di Sepsa ed EAV.

L’ OTTIMISMO DI MAGLIULO– Non solo lo stop ai tagli, ma anche un “rammodernamento e un potenziamento delle linee ferroviarie dando priorità a quei lavori  capaci di assicurare maggiore utilità agli utenti in tempi brevi, rinviando le opere la cui ricaduta sociale è prevista a lungo termine, che oggi bloccherebbero le corse quotidiane”. Quindi, pieno ottimismo oggi, dopo le roventi polemiche che hanno caratterizzato i giorni scorsi. – “Ringrazio gli amministratori Polese e Cecere che hanno dimostrato così tanta sensibilità dinanzi ai gravi disagi dell’area flegrea– ha esordito il sindaco di Pozzuoli Agostino Magliulo- Ora c’è bisogno di lavorare per garantire la copertura di tutte le fasce orarie – ha continuato il primo cittadino puteolano– dando servizi indispensabili ad un bacino di utenza così numerosa evitando il sovraffollamento dei treni sin dalle prime ore del mattino. È inconcepibile che un residente di Pozzuoli, o di un altro comune flegreo, debba essere costretto all’utilizzo dell’automobile per raggiungere Napoli.” Questo è quanto si legge in un comunicato diramato nel pomeriggio dal comune di Pozzuoli.

il Sindaco di Pozzuoli, Agostino Magliulo

L’INCONTRO –  Quindi niente tagli, almeno per ora. Questo è quanto emerso dall’ incontro chiesto dal sindaco Magliulo che si è tenuto oggi presso il comune di Pozzuoli, unitamente  ai primi cittadini di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso, di Monte di Procida, Francesco Paolo Iannuzzi, il consigliere di Bacoli con delega ai trasporti, Salvatore Grande, il professore Cecere, amministratore unico Sepsa, ed il professor Nello Polese, amministratore unico dell’EAV. Gli incontri però non terminano qui: infatti oggi (14 settembre) ci sarà un nuovo vertice in Regione, davanti alla Commisione Trasporti presieduta dall’onorevole De Siano.

MONITORAGGIO E NUOVE STAZIONI – Sepsa ed EAV hanno inoltre comunicato di aver attivato un servizio di monitoraggio per controllare gli eventuali disservizi sulle corse per una possibile riorganizzazione delle partenze dei treni. E allo stesso tempo hanno fatto cenno anche alle nuove stazioni di Baia e Torregaveta, oggetto di un’imminente riunione con i responsabili dei progetti, nonché alla nuova stazione di Pozzuoli Centro.

L’ONOREVOLE GIACOBBE – Sulla questione ha detto la sua anche Pasquale Giacobbe, consigliere regionale e componente della commissione trasporti “Mi rendo della necessità dei tagli e conosco il lavoro della Regione per evitare danni ai cittadini. Personalmente sono al fianco dei sindaci flegrei ed invito la Commissione consiliare, l’EAV e la Sepsa tenere in considerazione la peculiarità della zona flegrea, con la sua vocazione turistico-ricettiva, che connota all’area un carico di utenza maggiore” si leggeva nello stesso comunicato diramato dal sindaco di Pozzuoli.

REALE VITTORIA? – Ora resta da capire a cosa si riferisce il Sindaco di Pozzuoli quando annuncia il “non cambiamento degli orari”. Infatti è di qualche giorno fa il dietrofront da parte della Sepsa sui tagli alle corse. L’azienda che gestisce il trasporto su rotaie aveva comunicato lo scorso 9 settembre il “congelamento” dei tagli fino al 31 dicembre. Da vedere quindi se la vittoria che Magliulo annuncia è da riferisi a questo parziale dietro front od un effettivo ripensamento da parte della Sepsa.

ANGELO GRECO
[email protected]