Mare agitato

POZZUOLI – Improvvisamente è finita in mare venendo travolta in pochi secondi dalle onde. Attimi di paura, la donna ha i panni addosso  e non riesce a mantenersi a galla, rischia di finire contro gli scogli. E’ in difficoltà, inizia a bere acqua, rischia l’annegamento. Si vivono attimi di forte apprensione, dal lungomare di Via Napoli un passante lancia l’sos agli uomini della  Capitaneria di Porto di Pozzuoli. Si mette in moto la macchina dei soccorsi,  che giungono via mare e via terra. Una motovedetta Veloce Cp 573 diretta dal primo Maresciallo Salvatore Paesano raggiunge il punto della segnalazione, nello specchio d’acqua antistante il lungomare “Sandro Pertini”.

RISCHIA DI ANNEGARE – La situazione appare subito grave, la donna è in forte stato confusionale con addosso vestiti e scarpe ha serie difficoltà a restare a galla. Dal Comando della Capitaneria il 1°Maresciallo Antonio Piccirillo dispone le operazioni di  salvataggio, di “recupero coatto”. Gli uomini a bordo della motovedetta si tuffano in mare, con loro anche i colleghi arrivati via terra. Nonostante le difficoltà per il mare agitato  riescono a trarre in salvo la donna, in evidente stato di shock e a portarla in sicurezza sulla scogliera dove gli vengono prestate le prime cure mediche. V.R. 40 anni, di nazionalità Ucraina, è stata poi affidata al centro di assistenza sociale per Immigrati del Comune di Pozzuoli.