Un cartello che indica la sospensione del servizio

POZZUOLI – Dalle prime ore dell’alba è in atto l’ennesima protesta da parte del personale Sepsa per il mancato pagamento dell’ultima mensilità. Rimostranze queste già esplicitate ma passate sottotono nel corso della settimana, anche grazie allo sciopero attuato dai dipendenti della Florida 2000, come più volte già ricordato, anch’essi senza stipendi. Uno spiraglio inerente al pagamento degli stipendi si sarebbe dovuto avere mercoledì scorso in un incontro ritenuto fondamentale. Ma la protesta che fa rimanere i treni ancora una volta fermi nei depositi è la conseguenza di un nulla di fatto. Utenti di Cumana e Circumflegrea che restano nuovamente a piedi, in un giorno come questo, dove il flusso di viaggiatori sarebbe stato sicuramente imponente alla luce del prossimo Natale. Festività che date le circostanze e la mancanza di buona volontà, non potranno essere per tutti sinonimo di felicità. Rabbia da parte degli utenti bloccati alle stazioni «E’ una vergogna».

GENNARO VOLPE