Le bare mentre lasciano la camera ardente allestita a Monteforte Irpino

MONTEFORTE IRPINO – Ad un mese dal tragico incidente che causò la morte di 39 persone, la gente di Monteforte Irpino, si è recata nei pressi del luogo in cui il pullman della  ditta “Mondo Travel” sfondò le barriere di protezione del viadotto Acqualonga dell’autostrada A16 Napoli-Canosa, per commemorare le vittime della tragedia. Un momento questo di grande commozione e preghiera, al quale hanno preso parte il parroco, don Antonio Testa, che nell’occasione ha officiato la messa di suffragio, e un nutrito numero di persone della comunità irpina, a cui si è aggiunta anche la presenza  del sindaco di Monteforte Irpino, Antonio De Stefano. Molti sono stati inoltre i fiori e i ceri depositati dagli abitanti vicino alle foto delle vittime, ricordate anche attraverso biglietti e dediche.Un gesto quello di oggi che testimonia ancora una volta, la forte vicinanza della cittadinanza di Monteforte Irpino nei confronti della comunità puteolana.

GENNARO VOLPE