POZZUOLI – Finiti in una voragine e uccisi dalle esalazioni di gas. Sono morti così padre, madre e figlio, turisti di Venezia in visita alla Solfatara. Si tratta di Massimiliano Carrer, 45 anni, Tiziana Zampella, 42 anni e il piccolo Lorenzo di 11 anni. Proprio quest’ultimo sarebbe sfuggito al controllo dei genitori e sarebbe caduto in un’area transennata al centro del cratere. A quel punto si sarebbe aperta una piccola voragine dentro la quale è finito il piccolo Lorenzo. A quel punto il padre sarebbe corso per salvare il figlio, venendo sopraffatto dalle esalazioni. Poi sarebbe toccato alla madre, nel disperato tentativo di salvare figlio e marito. Sarebbero questi, al momento, i motivi alla base della tragedia che si è consumata poco prima delle 12 all’interno del cratere del Vulcano Solfatara. Salvo invece Alessio, l’altro figlio della coppia. Il piccolo è stato affidato ai servizi sociali del comune di Pozzuoli.

LE FOTO