POZZUOLI – Ha chiesto per tutto il pomeriggio dove fosse la mamma il piccolo Alessio, il bimbo di 7 anni che ieri ha perso i genitori e il fratellino nella tragedia della Solfatara. Il secondogenito dei coniugi Carrer da ieri è assistito ininterrottamente da cinque psicologi e assistenti del comune di Pozzuoli. Intanto ieri sera in città sono giunti i nonni materni del piccolo e una zia (sorella del padre) che hanno riabbracciato il nipotino in un noto hotel della zona.

LA TRAGEDIA – Il piccolo Alessio ha chiesto ripetutamente della madre a cui era legatissimo. Il bimbo ha assistito alle fasi della tragedia che hanno visto morire, uno dopo l’altro, l’altro fratello di 11 anni, Lorenzo, e i due genitori. In lacrime, nelle fasi concitate dei soccorsi, è stato portato presso il bar che sorge nelle vicinanze del vulcano Solfatara e poi preso in affidamento dai servizi sociali che non lo hanno lasciato un solo attimo.