Fortunato Grippo ha visto l'albero finire sull'automobile

POZZUOLI – «Aveva smesso di piovere così sono uscito fuori al Bar. Stavo guardando verso la strada quando improvvisamente ho visto l’albero scendere. Inizialmente ho pensato di avere un giramento di testa, ma poi mi sono reso conto che quell’albero stava scendendo piano piano. Poi ho visto l’auto lì sotto, ma non andavo mai ad immaginare che ci fosse qualcuno dentro. Quando mi sono reso conto che c’era quell’uomo è stato tremendo». Fortunato Grippo lavora nel Bar proprio di fronte al marciapiedi dal quale si è staccato quell’enorme pino.

LO SHOCK –  Sembra non credere ancora a quanto ha visto qualche minuto primo con i propri occhi: l’albero che lentamente scendeva dopo che le radici si erano staccate alzando il marciapiedi. Ha visto l’albero schiacciare la vettura del povero Domenico Conte, insieme ai tanti che si trovavano in via Miliscola ha visto materializzare il dramma davanti ai propri occhi. «Stavamo parlando di Genova e di quello che era successo da quelle parti quando abbiamo sentito urlare e siamo usciti fuori» racconta Lucia, che si trovava in un negozio vicino “Temevano quell’albero come temevamo che un altro pesante acquazzone potesse creare seri problemi. L’anno scorso durante un nubifragio acqua e fango invasero tutti i negozi lungo questa strada» racconta.

LE POLEMICHE –  Via Miliscola collega la piazza Aldo Moro di Arco Felice con Lucrino. Un lungo viale alberato al ridosso del quale ci sono negozi,  parchi e case popolari. Qualche settimana fa proprio lungo questa strada, sempre durante una mattinata di forte pioggia, un autobus di linea finì contro un albero. «Abbiamo chiesto di far controllare questi alberi, le loro radici escono fuori dal cemento» raccontano. Una denuncia che trova però una sorta di smentita in serata, attraverso un comunicato inviato dallo stesso Sindaco di Pozzuoli Agostino Magliulo:  «Viste le previsioni meteo sul territorio erano già state allertate dalla notte le squadre di pronto intervento per le fognature e le frane. I responsabili dell’Amministrazione invece non avevano avuto alcuna segnalazione specifica per le piante.Una tragedia che farà fatica a trovare una spiegazione.

GENNARO DEL GIUDICE