Voragini aperte anche nei marciapiedi

POZZUOLI – Prima che sia tardi qualcuno deve intervenire”, queste le parole della signora Maria Esposito residente a Toiano in via Catullo. I cittadini residenti sono preoccupati ed alla preoccupazione si aggiunge l’indignazione. Ma per spiegare bene la vicenda abbiamo bisogno di partire da più lontano, dovete sapere infatti che a Rione Toiano molte delle condutture dell’acqua potabile sono mal messe e perdono da tutte le parti.

QUESTO E’ UN DATO DI FATTO  inconfutabile, basta fare un giro sotto ai portici per vedere le enormi falle apertesi nel suolo a causa delle continue infiltrazioni d’acqua dalle condutture danneggiate. Le innumerevoli segnalazioni al Municipio e le proteste dei residenti non sono valse a nulla, nessuno si è degnato di intervenire per risolvere il problema, il solito scarica barile nelle stanze comunali.

I DISASTRI ANNUNCIATI-Ma forse qualcuno non ha fatto i conti con i disastri che troppo spesso sono trasmessi dai telegiornali nazionali e sono dovuti ai crolli di palazzine o di strade. Ed è quello che potrebbe accadere a Toiano dove l’acqua ha scavato profonde buche sotto il manto stradale e sotto le fondazioni delle case e qui non si fa del procurato allarme perché come abbiamo già detto è a vista d’occhio che è possibile scorgere le falle che si sono aperte nelle strade. Proprio di strade vogliamo parlarvi e di una in particolare: via Toiano. Sono ormai sette mesi che l’importante arteria è chiusa al traffico veicolare, il tutto accadde lo scorso inverno quando a causa sempre della rottura di una condotta, la strada sprofondò inghiottendo l’asfalto.

via Toiano chiusa

L’ACQUA SI INFILTRA NELLE FONDAMENTA DEI PALAZZI-Oggi ci sono solo transenne e plastica rossa a limitare il passaggio dei veicoli e delle persone che vengono dirottati su strade alternative, ma c’è un pericolo ancora più grande che nessuno ha mai considerato. I milioni di metri cubi d’acqua che scendono dal monte Sant’Angelo vengono convogliatI in grandi vasche che si trovano interrate proprio sotto via Toiano, la falla che si è aperta squarciando la strada si trova proprio tra l’acqua che scende dalla montagna e la vasca di accumulo delle acque piovane. Morale della favola? L’acqua piovana che scende dalla montagna ogni volta che piove si “tuffa” nella grande voragine di via Toiano andando ad alimentare l’enorme faglia che si è creata sotto la strada. Ma veniamo al punto più interessante, la faglia di via Toiano si trova a venti metri dalle case di via Catullo le cui fondamenta sono già duramente provate dalle infiltrazioni dovute alle perdite provenienti dalle condutture dell’acqua potabile.

IL MUNICIPIO TACE-Dal Comune di Pozzuoli non arrivano notizie in merito a quando sarà ripristinata via Toiano né su quando si provvederà ad un controllo serio delle fondamenta dei cosiddetti “Carri Armati”, una vergogna senza fine, burocrati che sono al Municipio a scaldare la sedia e che pensano solo a come abbuffarsi con i grossi appalti invece di ripristinare una strada di periferia. Il solito gioco sporco dove poi paga qualche innocente, qualcuno che abita in prossimità della voragine e dunque della strada interrotta e stiamo parlando di qualcosa come 40 appartamenti con all’interno centinaia di persone, un crollo potrebbe provocare la morte di molti cittadini. Ma la gente non può pagare per la stoltezza dei politici locali che invece di pensare ai problemi della città bivaccano nei cortili e nelle stanze del Comune di Pozzuoli e si mandano messaggi tramite i giornali per chiedere posti in Giunta comunale. Tutto questo deve finire, ma non vogliamo che si concluda con il crollo di qualche palazzo e la morte di qualcuno.

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]

REDAZIONE