carico rapinato tirTir rapinato, autista sequestrato e rilasciato. Carabinieri trovano il bottino e fermano il ricettatore della merce. I militari di Pomigliano d’Arco questa notte hanno sottoposto a fermo G. V., un 47enne del luogo già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile della ricettazione del carico (valore 1 milione di euro) di un autoarticolato rapinato con il sequestro dell’autista 33enne di una azienda di Parma nei pressi di Capua, sull’autostrada a1, direzione Napoli.

L’ASSALTO – Due sconosciuti travisati e armati di pistola si erano avvicinati al veicolo fermo su un’area di sosta e avevano minacciato il conducente; poi, con l’aiuto di complici, gli avevano portato via il mezzo e l’avevano costretto a salire su una vettura, rilasciandolo solo a Castelvolturno. Grazie ad accertamenti tradizionali e tecnici nonché al tracciamento Gps del veicolo rapinato e all’analisi di sistemi di videosorveglianza, i militari sono riusciti a rinvenire il bottino in via Iazzetta di Pomigliano d’Arco. Era nascosto un deposito del 47enne, che è stato fermato.

IL BOTTINO – Si tratta di prodotti di elettronica, di abbigliamento e di accessori per lo sport che hanno un valore complessivo di circa 1.000.000 di euro. Trovati anche vari arnesi usati dai malviventi, tra i quali strumenti da scasso e uno jammer, un disturbatore di frequenze. Il rimorchio del mezzo è stato invece rinvenuto a Somma Vesuviana, in via Pomigliano. Mentre proseguono le indagini per identificare i complici del fermato, quest’ultimo è stato sottoposto ai domiciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria.