ISCHIA – Il sisma che ha colpito l’isola d’Ischia lo scorso 21 agosto 2017 ha fatto riacceso i riflettori su alcune delle criticità che caratterizzano il territorio isolano e che devono essere affrontate, oggi più che mai, con consapevolezza e cognizione. “Una proposta operativa per la messa in sicurezza degli edifici soggetti ai terremoti di Ischia” è il titolo, molto chiaro e diretto, del workshop organizzato dal quotidiano delle isole di Ischia e Procida “Il Dispari” assieme al comune di Lacco Ameno e con il patrocinio morale dei comuni di Barano d’Ischia, Casamicciola Terme, Forio, Ischia e Serrara Fontana e dell’Ordine degli Architetti, che avrà luogo il prossimo mercoledì 25 ottobre 2017 alle ore 16.00 (ma la registrazione dei partecipanti avverrà già dalle 15.50) presso l’accogliente sala conferenze dell’Albergo della Regina Isabella a Lacco Ameno.

GLI INTERVENTI – Un pomeriggio di studi fortemente voluto da alcuni degli studiosi più attenti del nostro territorio e che vedrà alternarsi al tavolo dei relatori il prof. De Natale, l’avv. Bruno Molinaro, la prof.ssa Antonietta Iacono, il prof. Antonello De Luca e il prof. Antonio Coviello. Questi i titoli degli interventi: Prof. Giuseppe De Natale – “Fare dei comuni del cratere un modello di Sicurezza”; Avv. Bruno Molinaro –
“Demo-ricostruzione post sisma. Asserita imprevedibilità dei terremoti e “principio di precauzione” nella giurisprudenza della Cassazione”; Prof.ssa Antonietta Iacono, storica – “Tracciare il valore dei luoghi”; Ing. Antonello De Luca – “Comportamento di edifici in muratura considerazione a valle del recente terremoto di Casamicciola”; Prof.Antonio Coviello, CNR – “Impatto economico delle calamità naturali”.