L'uomo è stato arrestato dai poliziotti del commissariato Arenaccia

NAPOLI –  Ieri pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Polizia Vasto-Arenaccia, hanno arrestato il 21enne cittadino ucraino Ruslan Ternavsky, per i reati di furto aggravato e denunciato per il reato di soggiorno illegale nel territorio italiano. Il cittadino ucraino era stato sorpreso ai varchi di uscita di un supermercato di Via Arenaccia, mentre tentava di allontanarsi con delle bottiglie di liquore senza averle pagate. I poliziotti, giunti sul posto grazie ad una telefonata del responsabile della sicurezza del supermercato, lo hanno immediatamente bloccato e perquisito. Dentro una borsa a tracolla, appositamente alterata con una struttura interna in alluminio capace di eludere i controlli elettromagnetici, hanno infatti trovato una tronchese di piccole dimensioni e tre bottiglie di superalcolici.

PRECEDENTI PENALI –  Essendo privo di documenti lo straniero è stato sottoposto a fermo di identificazione e condotto in commissariato. Dopo la denuncia del responsabile del supermercato, Ruslan Ternavsky è stato quindi arrestato per furto aggravato. Successivamente è stato accertato che l’’ucraino oltre ad avere numerosi precedenti penali a suo carico, era sul territorio dello Stato Italiano senza alcun titolo ed è stato quindi deferito all’Autorità Giudiziaria per soggiorno illegale. Questa mattina il cittadino ucraino è stato sottoposto a giudizio direttissimo e condannato a quattro mesi di reclusione con il beneficio della sospensione della pena. La sua posizione è ora al vaglio dell’Ufficio Immigrazione.