I rottami del bus schiantatosi nel dirupo

POZZUOLI – Nella tragedia a volte accade che il destino ti sorrida. Come nel caso di Margherita, 60enne di Pozzuoli, che domenica sera doveva  trovarsi anche lei su quel maledetto bus finito in una scarpata. Era una “habituè” dei viaggetti di Luciano Caiazzo, a cui partecipava insieme ad altri amici e parenti. Ma questa volta non era andata a Telese Terme solo a causa di un ritardo, dovuto ad un viaggio effettuato a Lourdes. Le date di arrivo e partenza non coincidevano, allora ecco la decisione di rimanere a casa. «Perché proprio a loro? Cosa hanno fatto di male per subire una simile sciagura?» ripetete la 60enne.

 

SCAMPATA SUE VOLTE – La storia dell’Irpinia per Margherita  è simile a quella che la vide protagonista 5 anni fa. Anche in quell’occasione doveva partire con una comitiva di amici alla volta di un’altra meta turistica, ma un imprevisto fece saltare il viaggio. Gli amici furono coinvolti in un grave incidente, ma a lei il destino per la seconda volta non gli voltò le spalle.