di Angelo Greco

Un anno di gioie e dolori

CAMPI FLEGREI – Come ogni anno, anche questo che volge alla conclusione è stato un misto di amarezze e gioie per lo sport flegreo. Nel calcio il 2013 è stato l’anno del rafforzamento di tutte le realtà esistenti, negli altri sport, grande gioia  si è vissuta per il primo anno in A/2 della pallanuoto femminile; tristezza invece per la mancata iscrizione della GMA Pozzuoli all’ultimo campionato di basket nella massima serie femminile.

 

CALCIO – Il 2013 è stato anche l’anno delle conferme per il calcio nostrano. In D la Puteolana 1902 ha mantenuto la categoria e dopo un avvio a dir poco balbettante in quest’annata calcistica ha ripreso una discreta marcia. La gioia calcistica più grande del 2013 l’ha data La Nuova Quarto per la Legalità, che dopo un testa a testa appassionate con la Frattese ha conquistato la promozione in Eccellenza nello spareggio di Torre Annunziata. Oggi nella categoria superiore il gruppo di Amorosetti, confermato in toto, sta facendo benissimo provando a dare fastidio alle squadre più attrezzate del torneo.  La Sibilla, in Eccellenza, dopo un’estate a dir poco tribolata, è riuscita ad iscriversi al campionato e continuando su questa strada dovrebbe conservare la massima categoria regionale senza grossi problemi. In Eccellenza, dopo il ripescaggio, si ritrova anche la Puteolana 1909, che spera in un 2014 migliore dell’ultima parte del 2013 per centrare la tanta agognata salvezza. Una categoria più giù lo stesso discorso vale per il Rione Terra, che trovatosi in Promozione dopo il ripescaggio estivo sta provando a salvarsi coi denti e con le unghie: dopo il ritorno di mister Perna il traguardo pare essere alla portata di mano. Dopo il bel campionato dello scorso anno in casa Monte di Procida si continua a navigare nella medio alta classifica in Promozione con uno sguardo ai play off. La gioia forse più grande l’ha data il puteolano Riccardo Improta, classe ’93 che ha esordito in serie A nel Chievo dopo un’eccellente annata in B con la Juve Stabia.

 

ALTRI SPORT – Protagonista nel bene e nel male per i colori flegrei è stato lo sport femminile. La gioia più grande viene dalla piscina di Monterusciello dove le ragazze terribili dello Sporting Club Flegreo hanno mantenuto agevolmente la storica serie A/2 conquistata nel 2012. Ad inizio 2014 le ragazze del presidente Ottorino Altieri inizieranno la nuova avventura in A/2, la mission è quella di migliorare il sesto posto della passata stagione. Lacrime invece sono arrivate dalla palla a spicchi femminile, con la GMA che dopo aver conquistato sul campo il diritto a partecipare per la settima volta consecutiva in A/1, ha dovuto tirare i remi in barca ed annunciare l’autoesclusione dal campionato. Il basket nostrano è difeso dalla Virtus Pozzuoli che sta disputando un ottimo campionato di C/1 nazionale, dopo aver goduto del ripescaggio estivo e dal Monte di Procida che però in C/2 non sta brillando. Nel 2013 nelle piscine nazionali ed internazionali ha brillato meno la stella di Lucio Spadaro, che solo in chiusura di anno è tornato sul podio nazionale con il bronzo conquistato agli assoluti di Riccione nella distanza dei 50 stile libero. Sempre per gli sport acquatici il 2013 è stato l’anno della consacrazione di Giuseppe Valentino, il pallanuotista puteolano non solo è un punto fermo del Brescia ma ormai è anche stabilmente tra il gruppo della nazionale e proverà a giocarsi tutte le sue carte nel biennio che precede le olimpiadi di Rio de Janeiro. Da segnalare nella pallavolo, il rafforzamento del Pozzuoli Volley, che ha deciso di unire il proprio destino al marchio Rione Terra.