POZZUOLI – Continua incessante l’attività della Guardia Costiera per il contrasto delle violazioni in materia di pesca, a tutela delle risorse ittiche ed a presidio della legalità. Nel corso di alcuni controlli effettuati nella mattinata odierna lungo gli argini del fiume Volturno, il personale della Guardia Costiera di Pozzuoli, Castel Volturno e Mondragone ha proceduto a verbalizzare alcuni pescatori sportivi che detenevano impropriamente attrezzi utilizzati per la pesca professionale dei molluschi bivalvi. Ai trasgressori sono state comminate sanzioni amministrative per un totale di circa 4000 euro e gli attrezzi sono stati posti sotto sequestro. Condotte similari, oltre ad essere contrarie alle normative vigenti, provocano un grave danno alla risorsa ittica ed in ipotesi anche al consumatore finale qualora il prodotto venga immesso illecitamente sul mercato. “I controlli -fanno sapere dalla Capitaneria- proseguiranno lungo tutta la filiera della pesca a garanzia delle specie ittiche, a tutela della sicurezza alimentare e per contrastare le forme di concorrenza sleale nell’interesse degli operatori del settore che lavorano nel rispetto delle norme.”