img-20160921-wa0010POZZUOLI – Nemmeno il tempo di iniziare l’anno scolastico che già arrivano i primi disagi per i piccoli studenti di Licola che ogni giorno rischiano di farsi male per raggiungere la scuola. Il pericolo? Sono i marciapiedi fuori il complesso scolastico “Ottavo circolo-Oriani” che sembrano usciti da uno scenario di guerra. Pavimentazione rialzata dalle radici degli alberi, erbacce, rifiuti: questo é quello che quotidianamente studenti e genitori trovano tra Piazza San Massimo e le stradine che conducono alla stazione di Licola e via dei Platani. Uno scenario vergognoso che cela numerosi pericoli per i più piccoli, costretti a fare gli slalom tra le auto in movimento e quelle in sosta selvaggia. Situazioni da tempo segnalate da residenti e dal comitato Riqualificare Licola a cui il comune di Pozzuoli non sembra dare ascolto come dimostra il perdurare di tale problematiche.

L’INCIVILTA‘ – A ciò si aggiunge l’inciviltà di alcuni genitori che parcheggiano le auto senza la minima cura nemmeno dei pedoni. Inciviltà “aiutata” anche dall’assenza degli agenti di Polizia Municipale che dovrebbero garantire l’ordine fuori la scuola. Infatti ad ogni suono della campanella si paralizza il traffico a causa di auto parcheggiate lungo le anguste stradine, che conducono agli istituti scolastici, e dai mezzi lasciati perfino in tripla fila nello spiazzale della stazione della Circumflegrea. Una situazione che dopo una settimana è già diventata insostenibile.

LE FOTO