Lo stemma del Bacoli calcio

Attendere prego. Per il futuro della Sibilla bisognerà aspettare gli inizi di luglio. La sensazione è che la presidentessa Borredon e l’intera famiglia Lucci continueranno nel progetto Sibilla, in serie D, senza effettuare la domanda di ripescaggio. In panchina così resterà Enzo Carannante. Partner, dirigenti, e sostenitori sono tutti da verificare. L’amico della Sibilla, l’imprenditore Donato Poziello, tuttavia dovrebbe andare a fare calcio altrove.

 MERCATO – A breve scatterà, comunque, il calcio mercato sibillino sia in entrata che in uscita. I calciatori della Sibilla, dopo l’ottimo campionato disputato alla corte di Carannante, hanno tante richieste, e le stanno valutando. Dall’1 luglio si apriranno le liste di trasferimento, e solo allora si carpirà chi resterà a Bacoli e chi andrà via. La Sibilla però ha voglia di festeggiare una stagione altisonante, con l’ennesima promozione nei Pro sfiorata.

LA FESTA – L’appuntamento per presidenza, dirigenza, staff tecnico e squadra, è per il 28 giugno. Martedì la Sibilla si ritroverà difatti ai “fondi di Baia”, incantevole agriturismo e parco naturale. Al termine della serata la presidentessa Stefania Borredon annuncerà i programmi della Sibilla per la stagione 2011/12. Al momento, infatti, la “questione Sibilla” sembra rientrata, con il titolo sportivo che così non si allontanerà dall’alveo bacolese.

ANTONIO RUSSO
[email protected]