QUARTO – Si è tolto la vita con un colpo di pistola Vincenzo Auricchio, 53 anni, insegnante di matematica del liceo “Giambattista Vico” di Napoli accusato di moleste sessuali nei confronti di due studentesse. Il docente era agli arresti domiciliari nella sua abitazione a Quarto quando, poco dopo le 14, si è tolto la vita con l’arma che deteneva legalmente. Auricchio si sarebbe sparato al petto. Dolore e sgomento tra i colleghi e i dirigenti scolastici dell’istituto dove l’uomo era particolarmente stimato.