Vittorio Sgarbi e Agostino Magliulo insieme negli uffici del comune di Pozzuoli

POZZUOLI – Con uno scarno comunicato stampa  il Sindaco Magliulo ha annunciato questa mattina l’imminente collaborazione con il notissimo critico d’arte e personaggio televisivo Vittorio Sgarbi. Il comunicato diffuso nella mattinata di oggi ha per titolo “Vittorio Sgarbi collaborerà con il Comune di Pozzuoli”. Dando nel titolo per concluso un accordo di collaborazione che però non trova riscontro nelle righe che seguono.

QUALE SAREBBE LA COLLABORAZIONE? – Nel comunicato si ringraziano due cittadini puteolani, Antimo Civero e Tobia Carannante, lodati pubblicamente dal Sindaco per aver, attraverso le loro associazioni, ospitato nella nostra città il noto critico e fattogli conoscere l’importanza storico culturale di tutto il territorio. Nel resto del comunicato non si fa mai accenno alla collaborazione che il Comune di Pozzuoli avrà con Vittorio Sgarbi, solo verso la fine si accenna ad ipotetici momenti di collaborazione tra l’ente comunale e il critico d’arte, dove il Sindaco dichiara “Nei prossimi mesi non mancheranno i momenti di sinergia con Vittorio Sgarbi”. La materia dell’eventuale collaborazione e le modalità di essa restano pertanto un mistero. Cosa verrà a fare Sgarbi a Pozzuoli? Quale sarà la sua funzione? E la sua “collaborazione” è gratuita? O a pagamento? In questo caso con quali soldi verrà poi pagato Vittorio Sgarbi?

I PRECEDENTI – Qualche mesa fa il Sindaco attraverso un altro comunicato stampa annunciava di aver preso i contatti, n tema di raccolta e smaltimento rifiuti, con con la realtà di Vedelago, famosa in tutta Italia per il suo ciclo di rifiuti che non prevede alcuna discarica ed alcun inceneritore, dove tutto viene riciclato attraverso diversi passaggi. Anche lì, squilli di tromba e rullo di tamburi, sembrava che si stesse per iniziare una fattiva collaborazione che avrebbe portato lo stesso ciclo di smaltimento rifiuti a Pozzuoli. Ma dopo il comunicato il silenzio più assoluto. Ancora si potrebbe citare l’ormai celeberrimo comunicato con il quale il Sindaco annunciava l’immediata partenza della raccolta differenziata porta a porta per 27 mila puteolani. Era subito dopo la sospensione del primo Consiglio Comunale  che il Sindaco in maniera perentoria, a seguito delle contestazioni subite in aula, annunciò che si era pronti per partire. Dal quel giorno in verità la differenziata è partita si, ma non per i 27mila cittadini puteolani come annunciato da Magliulo.

UN STRATEGIA COMUNICATIVA? – Un modo di fare comunicazione prestabilito o tanta buona volontà non seguita dai fatti? Difficile stabilirlo ma è certo che il Sindaco e la sua Giunta, in questi primi mesi di lavoro hanno fatto molti proclami ai quali, a quanto pare,  non sarebbero seguiti poi tanti fatti.

ANGELO GRECO
angelogreco@cronacaflegrea.it