Dopo l'evasione l'uomo è stato arrestato dalla Polizia

TORRE ANNUNZIATA – Nello scorso mese di giugno, era stato condannato alla pena di 4 anni e 4 mesi di reclusione, oltre al pagamento di 20 mila euro di multa, perché riconosciuto colpevole del reato di detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacente, beneficiando della detenzione domiciliare in località Morlupo (Roma). Mario Sormonto, pregiudicato di 46 anni, però, non ha resistito a non ritornare nei luoghi di origine e, spinto dal desiderio di far visita ai parenti, nella serata di ieri, si è reso responsabile del reato di evasione.

 

RICONOSCIUTO – L’uomo è stato riconosciuto e fermato dagli agenti del Commissariato di P.S. Torre Annunziata, proprio mentre era nei pressi dell’ufficio di Polizia, ammettendo le sue responsabilità e dichiarando di volersi costituire. I poliziotti lo hanno arrestato e, giudicato in tarda mattinata con rito per direttissima, è stato condotto al carcere di Poggioreale perché condannato alla pena di 8 mesi di reclusione, oltre al pagamento delle spese processuali e di custodia.