La polizia ha scoperto e sequestrato una grande quantità di tabacchi pronti al contrabbando

NAPOLI – Ben 760 stecche di tabacchi lavorati esteri per un peso di 152 chilogrammi, per un valore di mercato di circa 15mila euro. Questo il bilancio di un’operazione degli agenti del Commissariato di Polizia “Chiaiano” che ha portato all’arresto per contrabbando di un pregiudicato di 41 anni di Napoli, V. A. L’uomo aveva un vero e proprio deposito di “bionde” nei pressi del suo appartamento in piazzetta Marianella a Chiaiano.

GETTA  VIA LE CHIAVI –  Il malvivente, noto agli agenti per i suoi trascorsi giudiziari, proprio per il reato di contrabbando, è stato notato mentre camminava in strada. L’uomo, accortosi della presenza della polizia, temendo un controllo, si è disfatto di un mazzo di chiavi, lanciandole in un appezzamento di terreno poco distante. Il gesto di A. è stato chiaramente notato dagli agenti che, con l’ausilio di altro personale del commissariato, hanno bloccato l’uomo recuperando il mazzo di chiavi. Nei pressi dell’abitazione dell’uomo hanno poi scovato un locale la cui serratura apribile con le chiavi rinvenute.

UN MAGAZZINO PER IL CONTRABBANDO – Lì era adibito un magazzino al cui interno c’erano custodite appunto la grande quantità di sigarette pronte per essere smerciate. Vistosi alle strette, l’uomo ha ammesso che, prima dell’arrivo della polizia, si stava recando nel deposito, al fine di rifornire i vari “punti” di vendita al dettaglio di tabacchi di contrabbando.  Il 41enne è stato arrestato e sottoposto ai domiciliari in attesa d’esser giudicato.