Il 20enne è stato arrestato dalla Polizia

BAGNOLI – Salvatore Picone, 20enne con pregiudizi di Polizia, insieme ad un complice attivamente ricercato, nella tarda mattinata di ieri, non ha esitato, a minacciare con un coltello un uomo, al fine d’impossessarsi del suo orologio Tudor. Il giovane, giunto con il complice in sella ad uno scooter in Via Discesa Coroglio, ha notato la vittima discendere da un’autovettura Mercedes Classe A, e subito gli si è avvicinato per rapinarlo. Era intenzionato anche a portargli via il portafoglio, ma temendo l’arrivo di altre autovetture, ha desistito perché richiamato dal complice che gli ha detto di fuggire subito.

RICONOSCIUTO – La vittima, recatasi subito al Commissariato di Polizia “Posillipo”, ha denunciato quanto gli era accaduto ed i poliziotti hanno subito attivato una capillare indagine volta all’identificazione dei due responsabili. Il volto dei due malviventi, ben impresso nella mente della vittima ed il numero di targa dello scooter, utilizzato per compiere la rapina, hanno senz’altro contribuito in tempi brevissimi, alla sua identificazione e cattura. I poliziotti, infatti, tempestivamente, sono riusciti a fornire un nome ed un cognome ai due malviventi e, poco prima delle 20, hanno rintracciato, nel quartiere Pianura, Picone ed il suo scooter.

L’ARRESTO – Il giovane riconosciuto senza ombra di dubbio dalla vittima, come colui che lo aveva minacciato con il coltello è stato arrestato e condotto al carcere di Poggioreale. Lo scooter, utilizzato per la rapina è stato sequestrato dagli agenti. Ore contate per il complice, già identificato dalla Polizia.