Lo scontro di lunedì pomeriggio a Licola

CAMPI FLEGREI –  Un morto e due feriti ricoverati in prognosi riservata. E’ il bollettino degli ultimi due giorni di sangue sulle strade flegree. Tre gli incidenti stradali, ognuno dei quali ha visto coinvolti mezzi a due ruote. Il più grave a Quarto, dove ha perso la vita la 37enne Irene Manganelli. Sulla tragedia di via Pantaleo in queste ore stanno indagando i Carabinieri della Tenenza di Quarto diretti dal Comandante Antonio Flore e gli agenti del corpo di Polizia Municipale diretti dal Comandante Castrese Fruttaldo che stanno dando la caccia al veicolo coinvolto nel tragico incidente. Secondo il racconto della figlia di Manganelli il motorino sul quale viaggiava insieme alla mamma si sarebbe scontrato contro un altro mezzo a due ruote in sella al quale c’erano due uomini di colore che dopo l’impatto si sarebbero poi dati alla fuga.

SI INDAGA SULLE CAUSE DELLA MORTE – Lo scontro, stando alle condizioni del Piaggio Scarabeo della 37enne di Quarto, non sarebbe stato violentissimo. Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire quegli attimi che hanno preceduto la tragedia,  di capire quali siano le cause, se la donna che era alla guida senza il casco di protezione sia morta nell’impatto contro l’altro motociclo o se abbia avuto un malore prima dell’incidente. Queste alcune delle ipotesi che potranno essere chiarite solo dopo l’esito dell’autopsia programmata nelle prossime ore presso il reparto di medicina legale del Secondo Policlinico di Napoli dove nella serata di domenica è stata trasferita la salma su disposizione del Pubblico Ministero.

Il corpo senza vita di Irene Manganelli

48 ORE DI SANGUE TRA BACOLI,QUARTO E POZZUOLI – Ma la domenica di sangue non si fermava in via Pantaleo. Qualche ora prima un altro incidente si era registrato a Bacoli, nella zona del “Santolillo” a Miliscola, dove a scontrarsi erano un’automobile e un veicolo a due ruote. Ad avere la peggio il centauro, soccorso e trasportato presso l’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli e ricoverato in prognosi riservata. Infine,  nella giornata di ieri un altro grave incidente si registrava a Licola. Ancora una volta era coinvolto un centauro, S.C., 37 anni, puteolano, residente in via Montenuovo Licola Patria. Erano alla guida della sua motocicletta quando, per motivi ancora in fase di accertamento da parte degli agenti di Polizia Municipale di Pozzuoli, si scontrava contro una Fiat Punto di proprietà di un centro di fisioterapia che stava trasportando un degente.

PROGNOSI RISERVATA –  A seguito dell’impatto il 37enne (che indossava regolarmente il casco di protezione) riportava una contusione polmonare. Soccorso dai sanitari del 118 veniva trasportato all’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli dove è ricoverato in prognosi riservata. Secondo le prime ricostruzioni effettuate dagli agenti, il motociclista stava viaggiando lungo la ex Domitiana in direzione Varcaturo quando, all’incrocio con Licola Mare, da via Orsa Minore, sbucava l’auto. Un impatto violento con l’auto che finiva fuori strada e il mezzo a due ruote rovinosamente sul selciato.

GENNARO DEL GIUDICE