I due uomini avevano rubato un pc portatile prelevandolo dall'espositore

GIUGLIANO –  Gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza Giugliano Villaricca hanno arrestato R.P., di 61 anni e R.C., di 44 anni, responsabili dei reati in concorso di furto aggravato e di alterazione di documenti d’identità. Ieri pomeriggio i due ladri erano entrati in un centro commerciale di via Santa Maria a Cubito e avevano individuato un PC portatile del valore di 700 euro racchiuso all’’interno di un espositore in plastica ubicato nel settore informatica. Dopo aver forzato l’’espositore ed eliminato una fascetta magnetica, Pezone e Capuano stavano cercando di guadagnare l’’uscita del supermercato nascondendo il prezioso oggetto tecnologico in un monospalla.

DOCUMENTI ALTERATI – Ma i due sono stati intercettati dal sistema di videosorveglianza, dal personale addetto alla sicurezza e dall’’arrivo dei poliziotti che, dopo una nota della Sala Operativa, sono subito intervenuti nel centro commerciale bloccando ed arrestando entrambi i protagonisti. Oltre a recuperare il pc gli agenti hanno accertato che i documenti d’identità erano stati alterati entrambi nella data di nascita per cui dovranno rispondere anche del reato di alterazione di documenti d’identità. Stamani i due ladruncoli sono in attesa dell’’esito del giudizio direttissimo.