Roberta Principe in Napoli Milionaria

POZZUOLI – La compagnia di teatro amatoriale Vulimm Vulà e la sua regista Roberta Principe sono pronti ad una nuova sfida. Dopo un anno ricco di soddisfazioni, premi e partecipazioni a rassegne di teatro nazionale gli attori della compagnia di teatro puteolana stanno per compiere il grande passo. Sono iniziate infatti le prove per il nuovo spettacolo, che andrà in scena il prossimo gennaio presso il teatro Piccolo di Fuorigrotta. Dopo la brillante regia di un classico come “Napoli Milionaria” Roberta Principa, assieme alla sua squadra, sta per mettere in scena uno spettacolo tutto suo “Quella strana notte di luna piena”, un passo importante quello che la giovane regista e la sua compagnia stanno per compiere.

Anche in questo lavoro le scene saranno essenziali e le luci caratterizzeranno la narrazione

UN LAVORO SCRITTO E DIRETTO ROBERTA PRINCIPE – Roberta Principe è della stessa opinione “Potremmo definire questo il nostro passo vero la maturità”, ma che tipo di spettacolo si deve aspettare il pubblico? “Questo è un spettacolo un po’ diverso dai soliti standard per le compagnie amatoriali, non sarà recitato in dialetto e non è una classica commedia leggera”. Il testo che la compagnia si appresta a mettere in scena è un opera molto complessa “Lo stile narrativo – continua Roberta – è un po’ come quello sperimentato in Napoli Milionaria, con i ricordi che prendono vita sulla scena”. Sono proprio i ricordi e la loro “grottesca” narrazione i veri protagonisti dello spettacolo “I racconti mistificano sempre un po’ la realtà, quindi anche in scena sarà così, vedrete che il modo di rappresentarli colpirà, anche il trucco giocherà un ruolo importante. Poi il finale sarà una sorpresa”.
IN CONTINUITÀ CON NAPOLI MILIONARIA – Quello che trapela da alcuni stralci di prove è una sorta di filo che lega la geniale regia di Napoli Milionaria e questo nuovo spettacolo. I racconti che prendono vita sul palcoscenico, questa volta però a differenza della commedia del grande Eduardo, i ricordi non saranno dei brevi flash ma avranno centralità nella narrazione. Anche questo è un aspetto importante in quello che si profila essere il passo più importante della giovane compagnia puteolana.

ANGELO GRECO

[email protected]