l'ingresso del Duel Beat (foto web)

POZZUOLI/NAPOLI – Quanto è difficile fare impresa nell’entertainment a Napoli? La storia si ripete: dopo le incongruenze legislative che portarono ad una chiusura ingiusta dell’Acciaieria Sonora di Bagnoli, le istituzioni ne combinano una nuova. Venerdì doveva inaugurare la settima stagione del duel:beat, storico locale polifunzionale ubicato a cavallo tra via Scarfoglio (Agnano/Na) e via Antiniana (Pozzuoli).

TUTTO PRONTO!  Il club è sempre lo stesso: tre Sale che da oggi sono collegate tra loro (rimodernate ma con le medesime caratteristiche architettoniche) così da permettere a tutti gli appassionati della musica dance e rock di vivere in pieno la bellezza, l’ottima acustica e servizi dell’unico locale di Napoli in grado di garantire un divertimento a 360 gradi.

OLTRE 50 PERSONE  che lavorano e che sostengono le loro famiglie grazie a questo Lavoro. Dj, Artisti internazionali coinvolti in un turbinio professionale il duel:beat è un modo per rendere Napoli Internazionale, avvicinarla al concetto di Capitale Europea; senza sentirsi cittadini di serie B si dimostra a tutti capacità professionale con ruoli e competenza riconsciuti dagli addetti ai lavori del mercato musicale mondiale.

PURTROPPO  questa bella favola del divertimento partenopeo oggi subisce un brusco Stop! L’unificazione delle tre sale prevede il passaggio della commissione comunale di vigilanza che, ad oggi, non è stata ancora insediata per inefficienza del comune di Pozzuoli stesso. Il Duel Beat intanto è comunque provvisto di due licenze di agibilità e di due licenze d’esercizio. Venerdì alle 21:00 Il comune di Pozzuoli ha inviato i vigili con la diffida ad aprire fino a quando la commissione comunale non effettuerà la sua verifica: Ma se non esiste? Come può lo stesso comune non decidere e nel tempo stesso fermare un’attività con tanto di licenze attive?

NON SOLO SI PRIVA  ad onesti e trasparenti imprenditori di fare il proprio mestiere, nel rispetto delle regole, ma si impedisce all’indotto di generare ricchezza in un momento difficile per molte famiglie che non riescono ad andare avanti per mancanza di lavoro. La commissione di “Viglilanza del Comune di Pozzuoli”, ad oggi non insediata, senza se e senza ma revoca i permessi per il pubblico spettacolo e soprattutto non concede informazioni utili su come e quando il club potrà riaprire, quasi una presa di posizione che risulta assurda e pilotata.

COM’E’ POSSIBILE  che il comune che non abbia l’ufficio “competente”, che non ha formalmente un ruolo istituzionale, attivi una pratica di chiusura senza dare spiegazioni, evitando deroghe (che sono previste dalla legge) fino a quando gli stessi non attivino una prassi per riaprire e rilevare eventuali mancanze da parte del locale?

IL DUEL BEAT CONTINUERA’   la propria battaglia perchè è convinto di stare dalla parte “buona”, non solo dal punto di vista culturale, ma soprattutto dal punto di vista legislativo e imprenditoriale.

Maurizio Kira Capuano