Il rapinatore è stato tradito dal gancio traino della sua auto

TORRE ANNUNZIATA –  Alle prime ore dell’alba i poliziotti del Comando Sottosezione Polizia Stradale di Angri (SA) coordinati dal Comandante Sostituto Commissario Elio Manna, hanno arrestato in via Plinio del comune di Torre Annunziata Luigi De Rogatis, originario di Pompei 38 anni, con precedenti di polizia, in esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal Tribunale di Torre Annunziata Ufficio G.I.P. su richiesta del Sostituto Procuratore Mariangela Magariello per il reato di rapina.

LE INDAGINI –  I poliziotti in seguito ad accurate indagini hanno accertato che l’uomo si era reso responsabile di rapina aggravata avvenuta lo scorso 21 novembre all’interno di un area di servizio di Torre Annunziata Sud. I poliziotti, grazie anche alle immagini del sistema di video sorveglianza, hanno identificato il rapinatore ed individuato l’autovettura usata per la fuga,una renault twingo, nonostante la targa posteriore fosse stata alterata con nastro adesivo al fine di alterare i caratteri alfanumerici. Tra gli elementi in particolare risultava fondamentale il gancio traino e delle particolari ammaccature alla parte posteriore dell’auto. La Polizia Stradale di Angri ha analizzato tutte le renault twingo che avevano il gancio traino, individuandone solo due nella provincia di Napoli. L’uomo è stato bloccato all’interno della sua abitazione e condotto a Poggioreale.