QUARTO – A poco più di due mesi dalla tornata elettorale, iniziano i giochi per la scelta dei candidati sindaci dei diversi schieramenti. Al momento, oltre alla oramai certa ricandidatura dell’ex primo cittadino Rosa Capuozzo con la sua civica Coraggio Quarto, sembra essere il centrodestra il polo maggiormente attivo. Ed è tutto intorno al nome dell’ex sindaco Massimo Giarrusso che ruota la discussione. L’ultima riunione si è però conclusa con una fumata grigia. Non tutti, infatti, sono disposti ad appoggiare la sua candidatura. Una pole position ancora non assegnata, dunque, anche per mancanza di vere e proprie alternative.

MARTUSCIELLO COORDINATORE DI FRATELLI D’ITALIA – Si lavora anche attorno al possibile schieramento, con Forza Italia a fare da traino ed in attesa di conoscere i suoi prossimi partner. Agli azzurri potrebbe aggiungersi Fratelli d’Italia, il cui portavoce provinciale Nello Savoia ha conferito l’incarico di commissario cittadino a Giuseppe Martusciello, con l’incombenza di tessere i rapporti e stringere alleanze in vista del voto del 10 giugno. Nello schieramento potrebbe anche entrare la Lega, soggetto al momento ancora in fase embrionale a livello locale e che potrebbe vedere come coordinatore Castrese Cerlino, già candidato sindaco nel 2002 ed eletto poi consigliere comunale. Ancora incerta la posizione di Antonio Brescia con Noi per l’Italia.

IL CENTROSINISTRA – Sul fronte opposto, quello del centrosinistra, ancora nulla di fatto. Il Partito Democratico deve infatti ritrovare ancora l’unità persa nel corso del tempo, con un acuirsi delle spaccature a partire soprattutto dal 2015, l’anno della mancata partecipazione alla competizione elettorale e del successivo ruolo di opposizione extraconsiliare rivestito non senza liti interne. Ad ambire al ruolo di lista civica, partendo da quello di associazione, potrebbe essere infine Quarto Bene Comune.