QUARTO – Si vanno delineando i due possibili scenari in caso di vittoria dei due diversi candidati sindaco che si sono aggiudicati il turno di ballottaggio: Antonio Sabino e Davide Secone.

SE VINCE SABINO – Se il prossimo 24 giugno a vincere dovesse essere chi si è piazzato con la sua coalizione al 47,64 per cento, in consiglio comunale potrebbe contare su una maggioranza di 14 eletti così ripartiti: 8 della lista Democratici in Movimento, 5 di Movimento Flegreo, 2 della lista Arcobaleno

IL FRONTE OPPOSTO – L’opposizione sarebbe composta da Davide Secone più altri 2 consiglieri della lista Davide Secone Sindaco e un consigliere della civica Un’altra Città. Rosa Capuozzo porterebbe con sé un altro eletto, così come Giovanni Santoro e Gabriele Di Criscio.

SE VINCE SECONE – Ovviamente quadro rovesciato in caso di vittoria di Davide Secone che conterebbe su ben 10 consiglieri della civica Davide Secone Sindaco e 4 di Un’altra città. L’opposizione targata Sabino sarebbe composta da sette consiglieri, ripartiti tra Democratici in Movimento e Movimento Flegreo, mentre la lista Arcobaleno potrebbe non avere rappresentanti. Ne perderebbero uno a testa, infine, Capuozzo, Santoro e Di Criscio. E’ bene chiarire che si tratta di previsioni suscettibili di “accorgimenti”, con piccoli spostamenti tra le varie liste elettorali.