Un momento dell'assise consiliare

QUARTO – “Ancora una volta la maggioranza ha dimostrato la sua compattezza e la sua determinazione quando si tratta di prendere decisioni importanti per il paese”. Con queste parole il Sindaco di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso, ha commentato quanto accaduto stamane in Consiglio Comunale, dove è stata approvata la manovra di riequilibrio in seconda seduta.

CON 17 VOTI FAVOREVOLI,  la maggioranza di centrodestra e il Sindaco hanno così dato respiro alle finanze del Comune che comunque, come ha ammesso lo stesso Giarrusso nella sua relazione iniziale “è al limite della dichiarazione di ente strutturalmente deficitario ai sensi del D.Lgsvo 267/2000”.

IN QUESTI PRIMI 5 MESI di governo cittadino ho ritenuto doveroso dare immediatamente indirizzi a tutti i responsabili di sezione di relazionare e verificare nel dettaglio tutte le criticità e i debiti sussistenti nei propri settori di competenza ed in particolare, all’ufficio Ragioneria, di far luce e far emergere con chiarezza il vero stato dei conti comunali” – ha spiegato il primo cittadino quartese.

DEBITI – Da queste analisi sono emersi ben  924mila euro di debiti fuori bilancio per finanziare i lavori di somma urgenza dell’ufficio tecnico; altri 167mila euro per sentenze che hanno visto la soccombenza dell’ente  e 380mila euro per finanziare in gran parte pendenze del servizio igiene ambientale. Inoltre, dal rendiconto al 31/12/2010, nel conteggio del tesoriere sono presenti carte contabili relative a  pagamenti per azioni esecutive non regolarizzate perché non ancora sottoposte al riconoscimento   in Consiglio Comunale pari a 170mila euro, e tali importi non sono ancora definitivi. Un debito complessivo, dunque, di circa 1.800.000 euro che  la maggioranza, oggi, ha provveduto a finanziare con la manovra correttiva.

SILVIO DI FALCO