I carabinieri sul posto

QUARTO –  Stavano rubando costosissime travi in alluminio all’interno di un deposito della Sepsa i due operai di una ditta che lavora per conto dell’azienda di trasporti, scoperti e arrestati all’alba dai Carabinieri a Quarto. Erano circa le 6 quando in via Matteotti, proprio nei pressi della stazione di Quarto, dove erano stipate le travi, durante un regolare giro di controllo una guardia giurata incaricata dall’azienda che ha un appalto con la Sespa per il riammodernamento della linea ferroviaria, passando fuori al cantiere notava il cancello aperto e la catena utilizzata poco prima per la chiusura tagliata. Dentro, nell’area di deposito un camion di colore giallo, con annessa una gru e due giovani vestiti da operai, che stavano prelevando le travi.

DIPENDENTI DI AZIENDA CHE LAVORA PER SEPSA–  Accertatosi che dalla ditta non era arrivata nessuna comunicazione in merito al prelievo all’interno del deposito, il vigilantes chiedeva l’intervento dei Carabinieri. Intanto, accortisi di essere stati scoperti, i due uomini tentavano la fuga a bordo del camion ma venivano bloccati dallo stesso vigilantes che con la propria auto sbarrava la strada ai due ladri. Pochi minuti e sul posto giungevano i Carabinieri della vicina Tenenza di Quarto che arrestavano i malviventi e provvedevano al sequestro dell’autocarro e di alcune cesoie utilizzate per forzare il cancello di ingresso. Dopo i primi accertamenti, emergeva che i due giovani sono i dipendenti di un’azienda che ha effettuato proprio nei giorni passati il trasporto per conto della ditta di costruzioni (estranea ai fatti) di quelle travi. Dunque, conoscendone il valore, che in totale ammonta a circa 8mila euro, i due si erano organizzati per mettere a segno il colpo. Dopo le formalità di rito i due giovani, entrambi di Napoli, sono stati arrestati e nella stessa giornata processati con il rito direttissimo.

GENNARO DEL GIUDICE

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]