Una delle scritte contro il numero 1 di Eav

QUARTO – Scritte ingiuriose contro il presidente dell’Eav Umberto De Gregorio ed il governatore Vincenzo De Luca, frasi a difesa dei graffiti e ben venti telecamere di sicurezza messe fuori uso. E’ il bilancio di quello che si può considerare un vero e proprio raid ad opera di writers senza scrupoli. Ad essere prese di mira tutte le tre stazioni di Quarto della linea Circumflegrea.

MINACCE E INSULTI – “De Gregorio maiale”, “Attento il vento fischia ancora”, “Noi non dimentichiamo” e “Viva i graffiti voce del popolo”, con tanto si falce e martello. Questo quanto si legge sulle scritte scoperte questa mattina all’alba dai dipendenti della ex Sepsa una volta ripreso il servizio. Sul grave episodio è intervenuto anche il sindaco della città, Rosa Capuozzo che a nome dell’intera amministrazione ha espresso vicinanza e solidarietà per le intimidazioni. Seguiranno aggiornamenti.