QUARTO – I carabinieri della Tenenza di Quarto hanno arrestato per resistenza e minaccia aggravata a pubblico ufficiale il 34enne Ernesto Rubino, di via Crocillo, già noto alle forze dell’ordine per reati comuni. Un militare dell’Arma che libero dal servizio stava transitando in abiti civili per via Crocillo alla guida della sua vettura, ha notato un giovane, successivamente identificato nel nipote 16enne incensurato di Rubino, che in piedi al margine della strada ha estratto un revolver e sparato un colpo in aria; così, senza apparente motivo.

L’INSEGUIMENTO – Dopo essersi fermato poco più avanti e aver allertato il 112, il militare è sceso dall’auto impugnando la sua arma d’ordinanza e, qualificandosi, ha intimato al soggetto di fermarsi. Il giovane si è dato alla fuga ma è stato inseguito, raggiunto e bloccato dopo un breve inseguimento a piedi. Giunti sul posto i Carabinieri della tenenza di Quarto, è stato constatato che la pistola era una scacciacani privata del tappo rosso.

PARENTE IN ESCANDESCENZA – Sono scesi per strada i parenti del minore, tra i quali lo zio, Ernesto; quest’ultimo si è rivolto con parole e fare minaccioso al militare dell’Arma. I carabinieri di Quarto lo hanno bloccato e arrestato. Il minorenne è stato denunciato e affidato ai genitori. L’arma finta sottoposta a sequestro. Ernesto Rubino è agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.