QUARTO – Condomini, negozianti e persino professionisti. E’ lungo l’elenco di coloro finiti nella rete della polizia locale che, assieme ai volontari della vigilanza ecologica, si sono trovati davanti ad almeno una trentina di casi di abbandono indiscriminato di rifiuti. Ad essere violata ogni norma sulla differenziazione, con il ritrovamento di decine di sacchetti contenenti di tutto. Al loro interno rifiuti alimentari mischiati a plastica, cartone e metallo. Per risalire ai responsabili, i caschi bianchi hanno indossato guanti in lattice ispezionando con cura il contenuto di quanto lasciato in strada, all’esterno di negozi, uffici e condomini. Da documenti come bollette, ricevute e abbonamenti, si è risaliti agli autori degli abbandoni. Per ciascuno è scattata un’ammenda da 100 per violazione del regolamento di polizia urbana. In altri casi si sono aggiunti altri 106 euro di multa: destinatari chi avesse abbandonato i sacchetti direttamente dalle auto in corsa, andando a violare anche il Codice della Strada. Prosegue, dunque, il lavoro degli agenti del comando di via Catuogno. L’ultima operazione arriva dopo la raffica di verbali elevati nei mesi scorsi nei confronti dei “lanciatori di sacchetti”, tutti beccati in flagranza grazie alle telecamere nascoste tra i rifiuti.