tre_ladri_cc2QUARTO – Sono ben tre i ladri scoperti ed arrestati dai carabinieri dopo aver messo segno una serie di furti all’interno di negozi di abbigliamento del centro commerciale Quarto Nuovo. E in un caso è emerso che il ladro, per non destare sospetti, si era “schermato” tenendo in braccio la figlioletta di un anno e mezzo. Si tratta di un 38enne di Pozzuoli, L.C., sorpreso dai militari mentre tentava di allontanarsi. Ad allertare i carabinieri è stato il personale del negozio.

PINZA PER RIMUOVERE I SISTEMI ANTI-TACCHEGGIO – L’uomo aveva con sé collant e maglioni per un valore di circa 200 euro e una pinza che aveva utilizzato per staccare dalla merce i sensori anti-taccheggio. Poco dopo, i carabinieri della tenenza di corso Italia sono dovuti tornare nel centro commerciale, ancora una volta dopo una telefonata da parte dei dipendenti di un negozio di abbigliamento.

ipercoopDOPPIO COLPO – Ad essere arrestate due donne, ritenute complici del 38enne di Pozzuoli. Sono Valentinia Giuliano e Roberta Zampino, rispettivamente di 23 e 22 anni, napoletane ed entrambe già conosciute dalle forze dell’ordine. Avevano portato via maglioni per un valore di 800 euro, sempre utilizzando la tecnica della rimozione dei sensori. Ma dalla perquisizione sono spuntati fuori anche due smartphone, rubati poco prima. I tre ladri si trovano attualmente agli arresti domiciliari,in attesa del processo per direttissima.