QUARTO – Da tempo senza lavoro, un operaio di 49 anni ha minacciato di lanciarsi nel vuoto scegliendo un luogo non casuale: un ponte della linea Circumflegrea. E’ infatti qui che l’uomo, residente a Casoria, avrebbe voluto continuare a lavorare, in uno dei cantieri dell’Ente autonomo Volturno aperti per la realizzazione del doppio binario.

“RIVENDICHIAMO IL NOSTRO POSTO DI LAVORO” – Assieme ad un altro collega con il quale ha affisso due manifesti, è salito sul ponte che sovrasta via Giorgio De Falco e poi da solo si è esposto dal parapetto. Sul posto sono giunti carabinieri, polizia locale e vigili del fuoco. Questi ultimi hanno immediatamente gonfiato un grosso cuscino pneumatico, mentre andavano avanti i tentativi di calmare l’operaio facendolo desistere dal tentativo di buttarsi giù. Interrotta per circa un’ora e mezza la circolazione dei treni, poi ripristinata quando mancavano pochi minuti alle 10.