Il 45enne è stato pestato a sangue da tre uomini a volto coperto
QUARTO – Pestato a sangue sotto casa e ridotto in fin di vita. Un imprenditore edile di 45 anni, di Quarto, incensurato, P.L., è stato bloccato ieri sera in via Fleming da tre persone a volto coperto che lo hanno colpito con inaudita violenza. L’uomo è ora ricoverato in prognosi riservata nell’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli. Sul caso indagano i Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli diretti dal Maggiore Roberto Spinola che sono intervenuti sul posto.
L’AGGRESSIONE – L’agguato è avvenuto quasi in concomitanza con il ferimento di un giovane colpito al petto da un colpo di arma da fuoco in via Viticella.  In queste ore le indagini sono in corso per capire il motivo dell’agguato. Secondo le prime ricostruzioni  l’imprenditore stava rientrando a casa, a bordo della sua auto, quando è stato bloccato da tre uomini che lo hanno picchiato selvaggiamente e lasciato a terra. Soccorso, è stati poi trasportato d’urgenza presso il nosocomio flegreo.