I giochi studenteschi allo stadio Giarrusso di Quarto

QUARTO – Grande giornata all’insegna dello sport, cultura e legalità presso lo stadio Giarrusso di Quarto dove, nella mattinata di martedì, si è svolta l’inaugurazione dei Giochi Studenteschi dell’area flegrea. L’evento, promosso dalla Nuova Quarto Calcio per la Legalità con la collaborazione di Libera Campi Flegrei e la supervisione della Direzione Scolastica Provinciale, ha coinvolto le scuole elementari, medie e superiori di tutti e 4 comuni flegrei: circa 600 i bambini presenti nella struttura cittadina quartese a rappresentare i circoli e gli istituti superiori nonostante i Comuni di Bacoli e Monte di Procida non abbiano inviato rappresentanze scolastiche.

LA CERIMONIA – Giunti alla 28° edizione, i Giochi studenteschi rappresentano uno degli strumenti privilegiati di promozione della legalità e dello sport ed intendono valorizzare e sottolineare il significativo contributo che l’educazione motoria, fisica e sportiva reca alla complessiva crescita dei giovani. Con il tifo di un pubblico caloroso, sono state presentate le scuole partecipanti mediante un cerimoniale, caratterizzato dal rituale dell’ alzabandiera, dall’Inno Nazionale e dalla sfilata degli alunni dietro i gonfaloni dei rispettivi Comuni. Suggestiva l’accensione del tripode con il giuramento dell’atleta, a cui è seguita la partita di calcio tra le squadre degli istituti scolastici “Pitagora” e “Falcone” di Pozzuoli. Presente alla cerimonia la dottoressa Savina Macchiarella, componente della Commissione Straordinaria Prefettizia del Comune di Quarto, insediatasi lo scorso venerdì.