I due sono stati arrestati dai carabinieri

QUARTO –  Forzano un posto di blocco, rischiano di investire un maresciallo dei carabinieri, si ribaltano con l’auto e poi scappano. Scene da film d’azione sabato pomeriggio a Quarto dove i  carabinieri della locale tenenza hanno arrestato Giuseppe D’Orio, 26 anni, del luogo e Mario Formato, 27 anni, di Pozzuoli, entrambi già noti alle forze dell’ordine. D’Orio, in transito lungo via Masullo alla guida di una Lancia Y sprovvista di assicurazione e con a bordo Formato, incurante dell’alt intimatogli da un maresciallo dell’arma che stava effettuando un posto di controllo, con una manovra repentina, rischiando di investire il maresciallo, si è dato alla fuga verso il quartiere di Monterusciello.

LA FUGA E L’ARRESTO –  Giunto in corrispondenza di una curva in via Grotta del Sole a velocità sostenuta D’Orio ha perso il controllo del mezzo uscendo di strada e ribaltandosi. I due fuggitivi, rimasti illesi, hanno abbandonato il veicolo e proseguito la fuga a piedi per i campi adiacenti. Durante le loro ricerche, svolte a ritmo serrato, i fuggitivi sono stati trovati nell’abitazione di D’Orio e arrestati. Il maresciallo è ricorso alle cure dei sanitari presso l’ospedale “Santa Maria delle Grazie “ di Pozzuoli per trauma distorsivo alla caviglia guaribile in 7 giorni. La Lancia Y è stata sottoposta a sequestro. Gli arrestati sono in attesa di rito direttissimo.