QUARTO – Prosegue la mobilitazione contro la discarica del Castagnaro. Nella giornata di oggi il Sindaco Massimo Carandente Giarrusso attraverso con un manifesto pubblico ha invitato tutta la cittadinanza a partecipare al corteo pacifico che si snoderà domani per le vie cittadine, per dire “No alla discarica e Si al programma rifiuti 0”.

La manifestazione contro il pericolo discarica in via Spinelli

IN MIGLIAIA IN PIAZZA –  Il raduno è previsto per le 15,30 nella Villa Comunale “Giovanni Paolo II” di Quarto, poi il corteo proseguirà per le principali strade cittadine fino all’arrivo nella zona del Castagnaro dove sarebbe previsto il riempimento della cava presente nella zona con il compost-fuori specifica, nocivo per la salute e per l’ambiente. «Sarà una mobilitazione pacifica per far sentire la voce della Città alle autorità preposte; per evitare l’ennesimo scempio su un territorio, da anni, martirizzato– commenta il primo cittadino quartese. Il pericolo di una discarica in zona Castagnaro, politicamente appartenente al comune di Pozzuoli ma insistente sul territorio di Quarto, è reale e per questo la fascia tricolore è attesa da una settimana intensa e ricca di appuntamenti istituzionali: obiettivo è quello di scongiurare uno scempio, il colpo di grazia per lo sviluppo economico e sociale di Quarto – analizza Giarrusso.

IL “NO” AL TAVOLO ISTITUZIONALE – Lunedì alla Regione ci sarà un incontro con i comuni della sub – area flegrea a cui parteciperà anche il commissario prefettizio di Pozzuoli, Ugo Mastrolitto: il Sindaco Giarrusso ribadirà quanto deciso in consiglio comunale la scorsa settimana e cioè “il no alla possibilità di riempire la cava del Castagnaro con compost fuori specifica perché nocivo per la salute e per l’ambiente”. Nell’incontro verrà dunque rigettata la bozza di accordo per il piano di smaltimento dei rifiuti prevista dalla Regione per i comuni dell’area flegrea, sub – ambito dell’area domitio – flegrea in cui era stato inserito il comune di Quarto.

Venerdì prossimo, 10 febbraio, poi, il Sindaco ha ottenuto un incontro con il Commissario straordinario per le discariche Annunziato Vardè, che avrà il potere in deroga, di aprire delle nuove discariche in Campania e quindi anche a Quarto. Con una delegazione del comitato antidiscarica presieduta dall’avvocato Luigi Rossi, venerdì saremo ricevuti dal commissario Vardè negli uffici della SAPNA – spiega Giarrusso –  sarà l’occasione per ribadire il nostro no alle discariche e presentare il nostro programma di raccolta differenziata».

CS SILVIO DI FALCO