Aula consiliare e Comune Quarto

QUARTO – “Il comune di Quarto è vicino al dissesto finanziario”. A lanciare l’allarme è in prima persona il sindaco della cittadina flegrea, Massimo Carandente Giarrusso che denuncia una serie di anomalie emerse in questi primi cinque mesi da primo cittadino. Oltre al bilancio in rosso, il primo cittadino denuncia una serie di difficoltà legate all’amministrazione della città,  che incidono anche nella gestione ordinaria, causate da una paralisi dovuta alle disastrate casse comunali.

UNA CITTA’ DI CIRCA 40MILA ABITANTI – abitanti che sembra non trovare pace: prima lo scioglimento lo scorso febbraio del consiglio comunale guidato dall’allora Sindaco Sauro Secone; poi la retata contro il clan Polverino che coinvolse a pochi giorni dalle elezioni comunali i due candidati della lista del Pdl Armando Chiaro e Salvatore Camerlingo; infine lo spettro del dissesto finanziario denunciato nella giornata di ieri dal Sindaco.

il sindaco di Quarto Massimo Carandente Giarrusso

L’SOS DEL SINDACO – “Il Comune rischia, anzi è vicinissimo al dissesto finanziario. Da quando ci siamo insediati abbiamo provato a far emergere tutto il marcio che c’era per avere così un quadro chiaro della situazione in merito alle disponibilità economiche dell’ente e, a quasi 5 mesi dalla mia elezione, posso dire che le note negative non vengono solo dalla Quartomultiservizi, i cui debiti sono ancora in via di quantificazione, ma anche e più in generale da tutto ciò che concerne l’apparato finanziario del Comune” ha spiegato il Sindaco di Quarto.

DISSESTO FINANZIARIO –  che si presenta quando un ente non si è più in grado di assolvere alle funzioni ed ai servizi definiti indispensabili; e quando nei confronti dell’Ente stesso esistono crediti di terzi ai quali non si riesce a far fronte con il mezzo ordinario del ripristino del riequilibrio di bilancio né con lo strumento del debito fuori bilancio. “Il debito che dobbiamo affrontare è ancora in via di definizione ma abbiamo trovato una situazione talvolta poco chiara, con debiti fuori bilancio sconosciuti o irregolari” ha concluso aprendo a scenari poco rassicuranti per la città di Quarto.

GENNARO DEL GIUDICE