La "scentifica" a lavoro sul luogo della sparatoria

QUARTO – Fuori è una pioggia di proiettili. Dopo la rapina i banditi ingaggiano un conflitto a fuoco con un carabiniere in borghese. All’esterno del supermercato “Catania Più Sisa” di via Dante Alighieri a Quarto è il Far West. C’è chi si stende a terra, chi si nasconde dietro le auto in sosta. Due vetture vengono colpite dai proiettili, dentro ci sono alcuni passeggeri. In una i colpi entrano da un finestrino ed escono da un altro posteriore risparmiando il conducente che era seduto davanti. Nell’altra un proiettile finisce nella carrozzeria. Nel conflitto a fuoco due rapinatori vengono colpiti. A terra ci sono sangue, bossoli e anche una pistola. In due finiscono in ospedale e vengono arrestati: sono due giovani di 21 e 22 anni. Il carabiniere che ha affrontato i rapinatori è illeso. Sul posto giungono numerose pattuglie dei carabinieri dal Comando Provinciale, da Pozzuoli e da Quarto.

Una delle auto colpite dai proiettili

LA RAPINA – Il fatto è accaduto intorno alle 19 di sabato in un momento in cui il supermercato era molto affollato dai clienti che facevano la loro spesa per la settimana. In quattro sono arrivati in sella a due moto fino all’ingresso del negozio. Armati di pistola e con il volto coperto da passamontagna neri, i malviventi si sono precipitati alle casse, intimando ai clienti di stendersi a terra per eseguire il colpo. Alle casse, intento a fare la spesa, anche un carabiniere in servizio alla stazione di Bacoli libero dal servizio che si è qualificato agli occhi dei malviventi, intimandogli l’alt.

IL CONFLITTO A FUOCO – Ma i quattro, recuperato il bottino, si sono diretti verso l’uscita, cercando di scappare, ed è lì che si è verificata la sparatoria. I malviventi, secondo le prime ricostruzioni, avrebbero esploso alcuni colpi di pistola e a quel punto il carabiniere ha risposto al fuoco. Una decina i colpi sparati e due malviventi feriti, uno al polmone, l’altro all’inguine: i due sono ricoverati all’ospedale “La Schiana” di Pozzuoli. Uno dei due feriti sarebbe caduto dalla moto mentre scappava. A terra è rimasta una pistola.

GLI ARRESTATI – Si tratta di Salvatore Passaro, 19 anni di Mugnano, che ha riportato una ferita all’inguine e di Ciro Vassarelli, che è stato ferito a un polmone. Entrambi sono incensurati. Le condizioni del primo non destano preoccupazioni, più grave il 21enne. Durante la sparatoria sono state colpite dai proiettili esplosi anche alcune vetture parcheggiate, con all’interno i clienti che avevano appena fatto la spesa. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Comando Provinciale, della Scientifica, della Compagnia di Pozzuoli, della Tenenza di Quarto e della stazione di Bacoli che stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica della rapina. È caccia agli altri due complici.

 

GENNARO DEL GIUDICE

 

LE FOTO (di Angelo Greco)

[cronacaflegrea_slideshow]