Il documento a firma del segretario provinciale Elpidio Capasso

QUARTO –  E’ guerra tra “bande” nel partito dell’Italia dei Valori di Quarto.  Una disputa scoppiata intorno al nome del coordinatore cittadino che ha portato ad un vero e proprio “braccio di ferro” tra il segretario provinciale Elpidio Capasso e l’ormai ex segretario regionale del partito Nello Formisano. Protagonisti, forse involontari di una vicenda che va assumendo contorni sempre più “grotteschi” sono Crescenzo Carputo, esponente cittadino dell’IDV ed Enrico Russo, presidente del consiglio comunale di Pozzuoli.

I FATTI –  La vicenda ha inizio lo scorso 28 ottobre, quando Russo comunica di essere stato nominato commissario dell’IDV di Quarto. Una nomina accompagnata da un documento con carta intestata del partito e conferita dall’Onorevole Nello Formisano, allora segretario regionale del partito. Formisano in quell’occasione  nominava anche come sub-commissaria la professoressa Raffaela Romano. A Russo dunque veniva dato l’incarico di guidare il partito fino al prossimo congresso cittadino.

L'imprenditore Crescenzo Carputo

IL COLPO DI SCENA –  Fino al “colpo di scena” giunto ieri mattina, quando il segretario provinciale dell’Italia dei Valori Elpidio Capasso, “annullava le precedenti comunicazioni” conferendo l’incarico a Crescenzo Carputo. Infatti, attraverso un documento avente come oggetto “indicazione referente territoriale”, Capasso nominava come nuovo rappresentante del partito proprio l’imprenditore quartese mettendo così fine, dopo appena 26 giorni, al breve “interregno” di Russo.

Il Presidente del Consiglio Comunale Enrico Russo - IDV

IL DOCUMENTO –   La presente viene inoltrata per comunicarvi che il partito Italia dei Valori a livello territoriale è rappresentato da signor Crescenzo Carputo nato a Quarto il 04/05/1964, in qualità di segretario cittadino, con il compito di sovraintendere a tutte le procedure politiche territoriali ed ai rapporti interpartitici, promuovendo in questa fase, la raccolta firme dei referendum, coinvolgendo in particolar modo giovani e donne nelle iniziative che verranno intraprese sul territorio. Con la presente tutte le precedenti comunicazioni in merito risultano superate. Vogliate per ogni comunicazione politica territoriale specifica far riferimento agli stessi. Nell’augurarVi  un proficuo lavoro nell’interesse della città, porgo distinti saluti.

GDG