carabinieri-transennePOZZUOLI – Quando carabinieri e familiari sono entrati in casa hanno dovuto fare luce con i telefonini per poi vedere materializzarsi il cadavere di Giancarlo Fabaro, 62anni, napoletano, impiegato di banca. L’uomo è stato trovato morto questa mattina nella sua abitazione a via Napoli, alla quarta Traversa Barletta numero 9. Fabaro viveva da solo nella sua abitazione.

IL DRAMMA – Un decesso che secondo il medico legale è avvenuto per cause naturali. L’uomo sarebbe morto almeno 5-6 giorni fa forse a causa di un malore. Sul corpo nessun segno di violenza, la porta d’ingresso chiusa a chiave e nessun segno di forzatura a porte e finestre, particolari che allontanano l’ipotesi di una morte violenta.

IL SEQUESTRO – Ma sul caso il Pm di turno vuole vederci chiaro e per allontanare ogni minimo sospetto è stata disposta l’autopsia sulla salma del 62enne mentre l’abitazione di via Napoli è stata sottoposta a sequestro da parte dei carabinieri.

Condividi

AVVISO IMPORTANTE:
Il giornale on line CronacaFlegrea.it non si assume alcuna responsabilità riguardo ai commenti pubblicati, nella specifica sezione riservata, da parte dei lettori attraverso l'utilizzo del Loro account personale Facebook. Il Giornale provvederà solamente a rimuovere, dietro segnalazione, i messaggi che presentino un contenuto lesivo della pubblica dignità o di quella personale di qualsiasi cittadino, sollevando, nei casi previsti dalla legge, azioni nei confronti di tali soggetti che con i loro commenti ledano anche l'immagine della testata giornalistica CronacaFlegrea.it.

Articolo precedentePOZZUOLI/ Trascorrono la notte fuori la tabaccheria per comprare i biglietti di Napoli-Real
Articolo successivoQUARTO/ Capuozzo e le prime novità del 2017: scuole, rifiuti e 219